Domanda: Quando una Azienda deve avere il Medico Competente?

Risposta:
L’obbligo di nomina del medico competente riguardano solo quelle aziende in cui si svolgono lavorazioni per le quali è obbligatoria la sorveglianza sanitaria.
Oggettivamente è difficile per un datore di lavoro stabilire ciò con certezza.
Il dottor Lonardi consiglia di richiedere un sopralluogo preventivo: così è il medico competente che rilascerà una relazione firmata stabilendo la necessità o meno di tale obbligo.

 

Domanda: Quali sono i principali obblighi dell’Azienda nei confronti del Medico Competente?

Risposta:
L’azienda deve provvedere alla nomina del Medico Competente e garantire l’autonoma attività, benché lo stesso sia pagata dall’azienda stessa.
L’attività del Medico Competente (vedi art.25 DLgs 81) va oltre l’effettuazione degli accertamenti clinici  e delle visite mediche, a cominciare dal suo coinvolgimento nella stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

 

Domanda: La sorveglianza sanitaria riguarda solo i lavoratori dipendenti? Il Lavoratore a progetto o atipico è soggetto alle norme del D.Lgs. 81/2008?

Risposta:
No, sono da sottoporre a sorveglianza sanitaria:

  • i lavoratori dipendenti dell’azienda (indipendentemente dalla tipologia di contratto);
  • soci di cooperativa o società, anche di fatto, che lavori per la stessa;
  • i volontari del corpo normale dei vigili del fuoco e della protezione civile;
  • gli di istituti di formazione professionale che facciano uso di laboratorio;
  • l’associato in partecipazione di cui all’art. 2549 cc.

Hai bisogno di altre informazioni ?

captcha Inserisci il codice captcha nel campo sottostante

Ho letto le condizioni della privacy e acconsento al trattamento dei dati personali